Come ogni città o luogo turistico ha i suoi luoghi che sono obbligatori da vedere altrettanto avviene per la città di Kyoto. Non si può visitare il Giappone e Kyoto senza vedere il Kiyomizudera (清水寺).

C’è chi pensa che questo sia uno dei templi più belli della città e qualcuno anche del Giappone stesso.

Storia del tempio di Kiyomizudera

Il tempio di Kyomizudera e tutto il suo complesso è stato fondato nel 798. La tradizione narra che il fondatore abbia avuto in sogno l’ordine di costruirlo proprio in questo posto.

Gli edifici che vedrete sono però una ricostruzione del 1633. Il tempio nell’arco della sua vita, a causa di incendi, ha avuto 9 ricostruzioni.

Il tempio appartiene ad una scuola buddista iniziata nella città di Nara. Fu costruito vicino alla cascata di Otowa ed il suo nome si riferisce proprio ad esse in quanto significa “tempio dell’acqua pura”.

Dal 1994 il tempio di Kyomizudera appartiene alla lista dei siti del patrimonio mondiale UNESCO.

Il tempio di Kiyomizudera, bellezza e tradizione a Kyoto

Cosa vedere del tempio

Il tempio di Kiyomizudera conta diversi edifici. I più importanti sono il complesso principale, il santuario in cima e la cascata.

Prima di arrivare al complesso principale passerete per l’ingresso che si chiama Tainai-meguri. Vedrete anche la grande porta che si chiama Niomon o “porta bendata”. Prende questo nome perché impediva la visione del palazzo imperiale.

Dietro questa porta vedrete una pagoda a tre piani sui sono disegnati dei volti di demone.

Il complesso principale del tempio di Kiyomizudera si chiama Hondo e si affaccia sulla collina alta circa 13 metri.

Il santuario che si trova in cima alle scale si chiama invece Jishu Jinja. La caratteristica di questo santuario sono le “pietre degli innamorati”. La tradizione narra che se due innamorati ad occhi chiusi, partendo da due pietre diverse, si incroceranno durante il tragitto dei 18 metri non si lasceranno più.

La cascata di Otowa no taki le cui acque si dice che portino longevità e salute. Ci sono tre rivoli di acqua e c’è chi beve da tutti e tre sperando di vivere il più a lungo possibile. L’acqua della cascata è sotterranea ed è controllato di frequente.

Informazioni pratiche sul tempio di Kiyomizudera

Orario: dalle 6 alle 18

Costo: 300 yen

Come arrivare: dalla stazione di Kyoto prendere l’autobus 206 e secendete alla fermata Kiyomizudera.

Mappa del tempio Kiyomizu dera


Guida alle altre zone di Kyoto

Il tempio di Kiyomizudera, bellezza e tradizione a Kyoto
Il santuario di Fushimi Inari Taisha
Il tempio di Kiyomizudera, bellezza e tradizione a Kyoto
Il quartiere di Pontocho
Il tempio di Kiyomizudera, bellezza e tradizione a Kyoto
Il mercato di Nishiki
Il tempio di Kiyomizudera, bellezza e tradizione a Kyoto
La stazione di Kyoto
Il tempio di Kiyomizudera, bellezza e tradizione a Kyoto
Il quartiere di Gion
Il tempio di Kiyomizudera, bellezza e tradizione a Kyoto
La foresta di Arashiyama
Il tempio di Kiyomizudera, bellezza e tradizione a Kyoto
Sentiero del filosofo
Il tempio di Kiyomizudera, bellezza e tradizione a Kyoto
Palazzo imperiale di Kyoto
Il tempio di Kiyomizudera, bellezza e tradizione a Kyoto
Ginkakuji – padiglione d’argento
Il tempio di Kiyomizudera, bellezza e tradizione a Kyoto
Kinkakuji – Padiglione d’oro
Il tempio di Kiyomizudera, bellezza e tradizione a Kyoto
Kyomizudera
Il tempio di Kiyomizudera, bellezza e tradizione a Kyoto
Castello Nijo

Condividi

Se ti è piaciuto il post condividilo con i tuoi amici